Archive for the ‘Antipasti’ Category

novembre 21st, 2017

Sformato di Fagioli Cannellini

l’idea nasce perché avevo proprio voglia di mangiare fagioli ma nessuna voglia di lunghe preparazioni o delle solite cose. è uscito uno sformatino gustoso ed incidentalmente anche Sformato di Fagioli Cannellinigluten-free!

ingredienti

  • 120 g fagioli cannellini, scolati
  • 2 patate medie
  • olio extravergine di oliva
  • farina di lenticchie, 4 cucchiai
  • scalogno, 1
  • noce moscata, qb
  • pepe, qb
  • sale, qb
  • maggiorana, qb

procedimento

prima di tutto ho sbucciato e cotto le patate al vapore. una volta pronte le ho messe nel mixer con i cannellini e lo scalogno. ho frullato il tutto aggiungendo man mano la farina di lenticchie, l’olio e tutto il resto, lasciando indietro la maggiorana.

ho steso il composto in una pirofila ricoperta di carta forno, ho spolverato di maggiorana, aggiunto un filo d’olio ancora a crudo, e messo in forno 180° per 40 minuti.

l’ho considerato un piatto unico, ma credo sia abbastanza versatile: può anche essere un ottimo stuzzichino da aperitivo se servito già tagliato in quadratini. mangiato metà appena uscito dal forno, ancora caldo, era buono… ma il giorno dopo, freddo, mi è piaciuto ancora di più!

ottobre 10th, 2016

Crostini di Polenta con Funghi e Zucchine

un antipasto autunnale ed originale! Crostini di Polenta con Funghi e Zucchine

ingredienti per la polenta:

  • polenta, 125 g
  • brodo vegetale, 500 ml
  • pepe nero, qb

ingredienti per la guarnitura:

  • zucchine, 2
  • olio extravergine di oliva, qb
  • champignons, 150 g
  • cipolla rossa, 1, piccola
  • curcuma, 1 cucchiaino
  • pepe, qb
  • brodo vegetale, qb

procedimento:

ho cotto la polenta in brodo vegetale con un pizzico di pepe nero, e stesa appena pronta su una teglia coperta di carta da forno. ho fatto raffreddare. una volta fredda, ho tagliato la polenta a quadretti e preparato la guarnitura.

ho pulito e tagliato le zucchine ed i funghi a dadini; ho preparato un soffritto con la cipolla rossa e l’olio extravergine, aggiunto zucchine e funghi e portato a cottura aggiungendo il brodo vegetale ed un pizzico di pepe a fine cottura.

in finale, ho spennellato i quadretti di polenta con un goccio di olio extravergine, guarnito con zucchine e funghi, e messo il tutto in forno per una ventina di minuti a 180-200°C.

 

luglio 2nd, 2016

Funghi Champignon ripieni di amaranto e zucchine

ho trovato una ricetta molto interessante per realizzare i funghi champignon ripieni al pesto. son0 partita con l’idea di proporre quelli, con la mia versione rivisitata del pesto, ma poi mi Funghi Champignon ripieni di Amaranto e Zucchineseccava fare il pesto perché, mangiando veramente poca pasta, non lo uso mai. per cui mi sono ispirata alla ricetta dei peperoni ripieni, e insomma, ecco quel che ne è uscito.

ingredienti:

  • una vaschetta di funghi champignon
  • amaranto, 60 g
  • zucchine, 1
  • cipolla, 1/4
  • aglio, 1 spicchio
  • curry, qb
  • coriandolo, qb
  • brodo vegetale, qb
  • olio extravergine di oliva
  • semi di crescione
  • aceto balsamico

procedimento:

ho pulito i funghi, estraendo delicatamente il gambo in modo da ottenere un “incavo” per il ripieno. li ho messi su una teglia con carta da forno ed infornati a 180° per circa 15 minuti. nel frattempo, ho pulito e tagliato a dadini molto piccoli le zucchine; ho fatto un trito con aglio e cipolla, e messo a cuocere le zucchine aggiungendo anche il coriandolo ed il curry. dopo un paio di minuti ho messo anche l’amaranto, ed ho “risottato” aggiungendo al tutto il brodo vegetale. ho quindi riempito ogni fungo con una cucchiaiata di ripieno e guarnito con semi di crescione, ed un paio di gocce di aceto balsamico. ho ripassato il tutto in forno per 15 minuti a 100°: si possono servire sia caldi che freddi!

 

gennaio 13th, 2016

Cavolfiore al Forno su letto di Riso Venere

cavolfiore al forno, sì ok… banale! ma questo ha un twist particolare che lo rende veramente gustoso. Cavolfiore al Forno

ingredienti:

  • 1 cavolfiore, media grandezza
  • tamari, qb
  • olio extravergine di oliva, qb
  • riso venere, 200 grammi

procedimento:

prima di tutto metto a bollire il riso venere, visto che occorre un po’ di tempo per farlo cucinare. nel frattempo pulisco il cavolfiore e lo taglio a tocchetti: chiaramente, più piccoli sono meno tempo occorrerà per cuocerli. generalmente cerco di mantenere una dimensione simile a quella della superficie di un cucchiaio.

sistemo la carta da forno su una teglia, ed in una ciotolina preparo un’emulsione al 50% di EVO e 50% tamari. ogni pezzetto di cavolfiore va passato bene nell’emulsione, e sistemato sulla carta da forno. una volta terminato questo lavoro untuoso, inforno il tutto a 180° per circa 20 minuti.

nel frattempo scolo il riso venere quando la cottura è terminata e lo sistemo in una terrina. una volta cotto il cavolfiore, sistemo i tocchetti sopra il riso venere, per un effetto monocromatico di impatto, e pure di gusto. buon appetito!

gennaio 8th, 2016

CipolLoto

non so voi, ma io la cipolla la mangerei a colazione. e ho sempre il problema degli antipasti: non so mai cosa proporre! il cipolLoto risolve due problemi in uno. c’è da direCipolLoto che questo cipolLoto comunque passa anche bene per contorno.
ecco come creare questo piatto semplice ed estremamente decorativo:

ingredienti:

  • cipolle rosse, quanto più grosse possibile
  • pepe
  • olio extravergine di oliva
  • aceto balsamico di modena
  • sale grosso
  • rosmarino/maggiorana/timo o un’erba aromatica che piaccia a voi

procedimento:

ho pulito bene la cipolla, poi l’ho messa su un tagliere e l’ho tagliata in otto parti, ma attenzione! il taglio non deve essere completo. è necessario assicurarsi che la lama resti a circa mezzo centimetro dal bordo inferiore della cipolla, in modo che gli spicchi restino uniti in fondo, in realtà.

ho riposto la cipolla in un piatto fondo e l’ho cosparsa di una sospensione fatta al 50% di olio extravergine ed al 50% di aceto balsamico di modena, assicurandomi di irrorarla completamente. l’ho trasferita in una casseruola da forno, le ho versato sopra la sospensione che era rimasta nel piatto ed ho condito con pepe e sale. ho coperto la casseruola con un foglio di carta di alluminio ed ho infornato per 15 minuti a 200°C, dopodiché ho tolto l’alluminio ed ho lasciato a cuocere in forno per altri 10 minuti.

tolta dal forno, la cipolla cotta si è “aperta” proprio come un fiore di loto: a questo punto ho aggiunto le erbe aromatiche ed ho impiattato. in realtà ho servito su un letto di quinoa e lenticchie, a voi la scelta ;)

agosto 25th, 2015

Crostini Funghi, Zucchine e Pomodoro

Crostinisemplicissimo antipasto d’effetto e veloce da fare! purtroppo non ho avuto tempo di fare il pane a casa, per cui ho acquistato un pane ai 5 cereali al negozio bio. ecco quindi gli ingredienti per 4 persone:

  • un filone di pane
  • funghi champignon, puliti, 60 g
  • zucchine, 2
  • passata di pomodoro
  • curry
  • aglio (opzionale)
  • pepe
  • olio extravergine di oliva (io ho usato il brisighello)

procedimento:

ho tagliato il pane a fette, e, come da tradizione del crostino, vi ho grattato sopra un po’ di aglio. ho coperto ogni fetta con gli champignon affettati verticalmente. ho tagliato le zucchine a dadini e le ho scottate in acqua salata, scolate bene e disposte sopra i funghi. ho guarnito con un po’ di passata di pomodoro ed aggiunto un filo di brisighello, un po’ di pepe e del curry. ho quindi infornato per 15 minuti a 60-70° (se avete una griglia tanto meglio!) e servito caldo.

gennaio 26th, 2015

Dressing Yogurt di Soia e Sedano

ho fatto i falafel per cena ma non mi andava di servirli con il solito hummus… ceci, ceci e sempre ceci! ecco una alternativa veloce e freschissima!Salsa Yogurt e Sedano

ingredienti:

  • yogurt bianco (io ho usato quello di soia)
  • sedano

procedimento:

con un pelapatate ho pulito il sedano dalle coste e poi l’ho sminuzzato con l’aiuto del robot da cucina. ho aggiunto lo yogurt ed ho frullato il tutto per qualche minuto.

la salsa si può servire fredda o a temperatura ambiente, è delicata e fresca e fa quel che deve fare, minima spesa massima resa! validissima anche come dressing per insalata o per accompagnare altri cibi.

gennaio 19th, 2015

MiniSandwich di Zucchine e Patate Rosse

ingredienti:MiniSandwich di Zucchine e Patate Rosse

  • zucchine, 2
  • patate rosse, 2
  • olio extravergine di oliva
  • sale grosso
  • erbe aromatiche
  • curry

procedimento:

ho tagliato a strisce sia le zucchine che le patate, cercando di ottenere uno spessore quanto più simile possibile; poi ho tagliato di nuovo le verdure per ottenere dei rettangolini. ho spolverato ogni rettangolino con un po’ di curry, poi li ho sovrapposti alternandoli [zucchina/patata/zucchina/patata], ed infilzandoli con uno spaghetto. tocco finale: un pizzico di sale grosso e dragoncello su ognuno, ed un filo d’olio. infornati a 180° per 35′ e serviti tiepidi sono un ottimo antipasto leggero e veloce!

gennaio 8th, 2015

Palle di Odio, aka poRpette di Broccoli con Miglio e Quinoa

mi invitano ad una cena non vegan e così, come sempre, prometto di portare qualcosa per me che eventualmente possano mangiare anche gli altri come antipasto o Palle di Odiostuzzichino, a patto che uno dei piatti in menu sia vegan-friendly. affare fatto, e la prassi vuole che io apra il frigorifero e mi ritrovi a fissare il vuoto siderale con un punto interrogativo in fronte.

quello che mi salva questa volta è il broccolo… perché non fare delle polpette di broccoli? …con la quinoa! apro la dispensa e c’è anche del miglio, sappiamo tutti che con il miglio è meglio quindi: ok.

ingredienti:

  • un broccolo di medie dimensioni
  • quinoa, 60 g
  • miglio, 60 g
  • brodo vegetale
  • maizena
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva
  • spezie a piacere

procedimento:

prima di tutto preparo un pentolino con la quinoa ed il miglio crudi. metto a bollire il brodo vegetale ed una volta portato ad ebollizione lo verso nel pentolino a coprire a filo quinoa e miglio. li faccio cuocere a fuoco lento aggiungendo brodo caldo alla bisogna e nel frattempo lesso il broccolo in acqua salata con l’aiuto della pentola a pressione.
una volta cotti miglio e quinoa li faccio asciugare ed attendo un po’ di tempo per farli intiepidire; poi metto tutto insieme nel robot da cucina e frullo come se non ci fosse un domani, mentre aggiungo un po’ di maizena per rassodare la consistenza dell’impasto, un po’ di pepe, un filo d’olio, un po’ di maggiorana e di curcuma (a piacere…).

a questo punto mi organizzo con una ciotola con un fondo di maizena ed un’altra con l’impasto per le polpette. formo delle palline e le arrotolo nella maizena per creare una specie di impanatura… e qui viene il bello, nonché il nome del piatto: palle di odio, perché? perché scopro che evidentemente qualcosa non va nella proporzione degli ingredienti e le polpette non ne vogliono sapere di stare insieme… gli ingredienti si odiano proprio! ma io insisto ed una volta impanate le butto in padella con un po’ d’olio a friggere. queste palle sono talmente ricolme d’odio che subito le prime due mi schizzano olio bollente in faccia ma alla fine vinco io… le faccio cuocere ben bene e le servo un paio d’ore più tardi: le palle d’odio sono state un successone, tanto che mi è stato richiesto il bis ad una cena successiva, alla faccia loro!!! :D

settembre 10th, 2014

Hummus di Ceci

una variante personale del celeberrimo hummus di ceci, dal momento che non posso mangiare agrumi. Hummus

ingredienti:

  • ceci
  • zenzero
  • aglio
  • olio extravergine di oliva
  • cumino
  • tahine
  • latte vegetale (io uso quello di soia)

procedimento:

ho lessato i ceci e li ho mondati dalla “buccina”. ho poi preparato un pestato con uno spicchio d’aglio ed una pari quantità di radice di zenzero fresca. ho frullato i ceci ed il pestato con il robot da cucina, aggiungendo a mano a mano la tahine, l’olio, il cumino. per rendere il tutto più cremoso aggiungo un pochino di latte vegetale. questo hummus si conserva in frigorifero per circa una settimana.