giugno 27th, 2016

Tempeh alle Erbe Aromatiche

non avevo mai assaggiato il tempeh. sì, lo ammetto, dopo due anni di alimentazione vegan è un po’ strano! me ne hanno regalato un pacchetto, ed è stato accantonato per molto tempo nel frigorifero perché non ero sicura di come cucinarlo. inoltre l’aspetto mi sembrava infido, e così ci ho dovuto pensare sopra un bel po’… poi, una cena con amici è stata l’occasione ideale per fare un tentativo. quando ci sono tante portate a disposizione, se una dovesse non essere soddisfacente pazienza, ci si riempirà di altro ;) invece, fortunatamente, è andata bene… talmente bene che ho sperato in un avanzo da gustare in solitaria il giorno successivo :)

ingredienti:Tempeh alle Erbe Aromatiche

  • tempeh, 200 g
  • rosmarino
  • salvia
  • timo
  • origano
  • menta
  • semi di sesamo, qb
  • semi di papavero, qb
  • olio extravergine di oliva
  • tamari (o aceto balsamico)

procedimento:

per prima cosa, ho creato un’emulsione di tamari ed olio extravergine di oliva (50%-50%; anche un’emulsione di aceto balsamico ed extravergine è un’ottima alternativa) poi ho tagliato il tempeh in bistecche e le ho lasciate riposare in emulsione per un’oretta in frigorifero. in attesa, ho lavato e tritato bene le erbe aromatiche (la quantità ovviamente è a piacere; io ho elencato le erbe di cui dispongo e che uso abitualmente ma de gustibus); ho mischiato il tutto aggiungendo anche una buona dose di semi di papavero e di sesamo. ho quindi provveduto ad “impanare” le bistecche di tempeh in questo trito, e passato in padella fino a cottura. servite su letto di riso integrale al cumino, sono state un successone!

settembre 10th, 2014

Hummus di Ceci

una variante personale del celeberrimo hummus di ceci, dal momento che non posso mangiare agrumi. Hummus

ingredienti:

  • ceci
  • zenzero
  • aglio
  • olio extravergine di oliva
  • cumino
  • tahine
  • latte vegetale (io uso quello di soia)

procedimento:

ho lessato i ceci e li ho mondati dalla “buccina”. ho poi preparato un pestato con uno spicchio d’aglio ed una pari quantità di radice di zenzero fresca. ho frullato i ceci ed il pestato con il robot da cucina, aggiungendo a mano a mano la tahine, l’olio, il cumino. per rendere il tutto più cremoso aggiungo un pochino di latte vegetale. questo hummus si conserva in frigorifero per circa una settimana.

maggio 31st, 2014

Falafel di Ceci al Forno

il falafel è un piatto tipico della cucina mediorientale, e può fare benissimo da antipasto o da secondo piatto poiché, se cucinato al forno, è leggero e versatile.

ingredienti:falafel al forno

  • ceci secchi, 250 g
  • timo
  • semi di cumino
  • olio extravergine di oliva
  • cipolla
  • aglio, 1 spicchio

procedimento:

ho lasciato i ceci secchi a bagno per 24 ore. dopodiché li ho messi nel robot da cucina insieme a due cucchiaiate abbondanti di timo, un cucchiaio di semi di cumino, mezza cipolla e uno spicchio di aglio tritati ed ho frullato il tutto aggiungendo un po’ di olio extravergine di oliva.

ho trasformato l’impasto ottenuto in polpette e, dopo averle sistemate su una teglia coperta di carta da forno, ho fatto cuocere in forno per 15 minuti a 200°, rivoltato le polpette e cotto per altri 10 minuti a 200°. i falafel saranno pronti quando si formerà una crosticina dorata sulla superficie.

possono essere serviti con una moltitudine di salse, le più caratteristiche sono la tahin e l’hummus.

luglio 24th, 2013

Zucchini Noodles con Germogli di Bambù e Verdure

ultimamente ho sviluppato una vera dipendenza per i germogli di bambù e questa è una delle ricette più soddisfacenti che ho realizzato, a mio parere. Zucchini Noodles con Germogli di Bambù e Verdure

ingredienti:

  • zucchine
  • carote
  • cipolla
  • sedano
  • zenzero fresco
  • germogli di bambù
  • tamari
  • brodo vegetale
  • alga nori
  • semi di sesamo
  • menta
  • spezie a piacere
  • olio extravergine di oliva

ho soffritto la cipolla e lo zenzero fresco in un po’ di olio e preparato il classico soffrittino con sedano. ho poi aggiunto le carote tagliate alla julienne, scottate appena aggiungendo brodo vegetale, in modo da mantenerle leggermente croccanti. ho tagliato le zucchine in verticale, a strisce spesse un paio di millimetri (io lo faccio con un pelapatate, anche se l’ideale sarebbe il mandolino). ho sbollentato le zucchine per 2-3 minuti in acqua bollente con sale, scolato ed aggiunto le strisce di zucchine ed i germogli di bambù al soffritto di prima. ho ripassato il tutto velocemente in padella, con un po’ di tamari per insaporire, ed eventuali spezie a piacere. a questo punto aggiungo un po’ di menta per rinfrescare il tutto, e una spruzzata di semi di sesamo.

per una variante più consistente, si può aggiungere un po’ di tofu a fette fatto marinare per una mezz’ora in una mistura di tamari ed evo, poi passato alla piastra.

giugno 26th, 2013

Mini Sandwich di Tofu ed Avocado

antipasto all-season, versatile e gustoso. e per chi è amante delle colazioni salate, questo sandwich si presta benissimo: garantito.MiniSandwich di Tofu ed Avocado

ingredienti:

  • pane integrale (io lo faccio in casa ma va benissimo quello a cassetta)
  • tofu al naturale (meglio se fatto in casa: io non mi sono mai cimentata, ma ho una signora che me lo fornisce)
  • avocado
  • semi di lino
  • olio extravergine di oliva

procedimento:

dopo aver abbrustolito il pane con una tecnica a piacere (tostapane, piastra calda, griglia/bbq), lo taglio in quadretti e lo abbellisco con un filo d’olio. taglio il tofu a quadretti spessi circa 5mm e della stessa dimensione delle fette di pane; ci sistemo sopra una o due fettine di avocado leggermente più spesse. piccolo accorgimento: utilizzare un avocado ad un buon punto di maurazione per rendere più gustoso e cremoso l’ensemble.

fermo poi il tutto con uno stuzzicadente e guarnisco con una spolverata di semi di lino: le voilà!

febbraio 3rd, 2013

100% VegMaki

per la cena dell’altra sera ho realizzato un antipasto semplice, leggero e 100% vegetale. una bella sorpresa: i vegMaki! eccoli nella foto. ho voluto emulare i maki giapponesi, VegMakima il ripieno è totalmente vegetale e… sorpresa: grain-free, quindi niente riso! ecco come ho fatto:

ingredienti:

  • carote
  • cavolfiore
  • alga nori
  • wasabi
  • peperone rosso
  • avocado
  • batata (patata dolce americana)
  • aceto di riso

procedimento:

per i maki con il ripieno bianco:
ho messo nel robot da cucina metà della testa di un cavolfiore piccolo. l’ho sminuzzata, facendo in modo che il risultato fosse il più simile possibile al riso crudo. ho scaldato una padella e l’ho passato per 5 minuti con un cucchiaio di aceto di riso, mescolando quasi continuamente. poi ho steso il tutto su un foglio di alga nori.

VegMakiper i maki con il ripieno arancione:
ho centrifugato 6 carote di medie dimensioni, ho messo da parte il succo ed ho steso su un foglio di alga nori tutta la polpa avanzata nella centrifuga.

a questo punto il procedimento è stato identico per entrambe le versioni del maki: ho messo un po’ di wasabi sull’orlo interno dell’alga nori, ho sistemato un listello di batata (patata dolce americana) ed un listello di peperone rosso passati precedentemente in forno per una 15ina di minuti, poi ho aggiunto 4-5 listelli di avocado tagliati molto sottili. ho bagnato lievemente l’orlo esterno del maki con un po’ di tamari e poi ho arrotolato il tutto con l’aiuto di un makisu (la stuoietta che si usa per arrotolare questo tipo di involtino).

il risultato è stato decisamente soddisfacente. ho visto che i gusti dei miei amici si sono orientati prevalentemente verso il maki “bianco” mentre io ho preferito quello arancione, ma nel complesso sono stati molto apprezzati!