gennaio 8th, 2015

Palle di Odio, aka poRpette di Broccoli con Miglio e Quinoa

mi invitano ad una cena non vegan e così, come sempre, prometto di portare qualcosa per me che eventualmente possano mangiare anche gli altri come antipasto o Palle di Odiostuzzichino, a patto che uno dei piatti in menu sia vegan-friendly. affare fatto, e la prassi vuole che io apra il frigorifero e mi ritrovi a fissare il vuoto siderale con un punto interrogativo in fronte.

quello che mi salva questa volta è il broccolo… perché non fare delle polpette di broccoli? …con la quinoa! apro la dispensa e c’è anche del miglio, sappiamo tutti che con il miglio è meglio quindi: ok.

ingredienti:

  • un broccolo di medie dimensioni
  • quinoa, 60 g
  • miglio, 60 g
  • brodo vegetale
  • maizena
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva
  • spezie a piacere

procedimento:

prima di tutto preparo un pentolino con la quinoa ed il miglio crudi. metto a bollire il brodo vegetale ed una volta portato ad ebollizione lo verso nel pentolino a coprire a filo quinoa e miglio. li faccio cuocere a fuoco lento aggiungendo brodo caldo alla bisogna e nel frattempo lesso il broccolo in acqua salata con l’aiuto della pentola a pressione.
una volta cotti miglio e quinoa li faccio asciugare ed attendo un po’ di tempo per farli intiepidire; poi metto tutto insieme nel robot da cucina e frullo come se non ci fosse un domani, mentre aggiungo un po’ di maizena per rassodare la consistenza dell’impasto, un po’ di pepe, un filo d’olio, un po’ di maggiorana e di curcuma (a piacere…).

a questo punto mi organizzo con una ciotola con un fondo di maizena ed un’altra con l’impasto per le polpette. formo delle palline e le arrotolo nella maizena per creare una specie di impanatura… e qui viene il bello, nonché il nome del piatto: palle di odio, perché? perché scopro che evidentemente qualcosa non va nella proporzione degli ingredienti e le polpette non ne vogliono sapere di stare insieme… gli ingredienti si odiano proprio! ma io insisto ed una volta impanate le butto in padella con un po’ d’olio a friggere. queste palle sono talmente ricolme d’odio che subito le prime due mi schizzano olio bollente in faccia ma alla fine vinco io… le faccio cuocere ben bene e le servo un paio d’ore più tardi: le palle d’odio sono state un successone, tanto che mi è stato richiesto il bis ad una cena successiva, alla faccia loro!!! :D

maggio 31st, 2014

Falafel di Ceci al Forno

il falafel è un piatto tipico della cucina mediorientale, e può fare benissimo da antipasto o da secondo piatto poiché, se cucinato al forno, è leggero e versatile.

ingredienti:falafel al forno

  • ceci secchi, 250 g
  • timo
  • semi di cumino
  • olio extravergine di oliva
  • cipolla
  • aglio, 1 spicchio

procedimento:

ho lasciato i ceci secchi a bagno per 24 ore. dopodiché li ho messi nel robot da cucina insieme a due cucchiaiate abbondanti di timo, un cucchiaio di semi di cumino, mezza cipolla e uno spicchio di aglio tritati ed ho frullato il tutto aggiungendo un po’ di olio extravergine di oliva.

ho trasformato l’impasto ottenuto in polpette e, dopo averle sistemate su una teglia coperta di carta da forno, ho fatto cuocere in forno per 15 minuti a 200°, rivoltato le polpette e cotto per altri 10 minuti a 200°. i falafel saranno pronti quando si formerà una crosticina dorata sulla superficie.

possono essere serviti con una moltitudine di salse, le più caratteristiche sono la tahin e l’hummus.

settembre 7th, 2013

Polpette di Polenta alle Verdure

per un aperitivo improvvisato ho inventato qualcosa con ciò che avevo in casa. quindi: Polpette di Polenta alle Verdure

ingredienti

  • patate, 300g
  • carote, 300g
  • sedano, 150g
  • peperoncino q.b.
  • scalogno, 1
  • farina gialla per polenta, 250g
  • erbe aromatiche a scelta
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Polpette di Polenta alle Verduremettere a lessare le patate. nel frattempo fare un trito con tutte le verdure, il più fine possibile: io ho utilizzato il robot da cucina per ottenere un risultato soddisfacente in poco tempo. passare le verdure in padella con un po’ di olio extravergine ed aggiungere le erbe aromatiche durante la cottura, ma abbiate cura di lasciarle un po’ croccanti senza stracuocere.

una volta pronte le patate, sbucciatele e schiacciatele a pezzi con una forchetta, ed unite le verdure creando un impasto: anche per questa operazione ho utilizzato il robot da cucina.

a questo punto è necessario preparare la polenta portando ad ebollizione 1,5 litri di acqua con un po’ di sale e versando la farina a cascata per evitare Polpette di Polenta alle Verdure grumi.
a fine cottura, unire alla polenta l’impasto di patate e verdure, mescolando bene per amalgamare il tutto. spegnere il fuoco e lasciar raffreddare per 30-60 minuti.

quando il composto sarà freddo, preparare le polpette e sistemarle su una teglia ricoperta da carta da forno. infornare a 200° per 20 minuti (senza girare) per asciugarle un po’.

sono ottime servite calde o fredde, magari con un po’ di salse come accompagnamento, perfette per un aperitivo con snack assortiti!

luglio 23rd, 2013

Polpette di Miglio e Radicchi Rossi

non so mai cosa proporre come secondo piatto, è un po’ un dilemma… quindi mi devo ingegnare ed ogni volta passo ore a cercare di inventarmi qualcosa di passabile, non Polpette di Miglio e Radicchi Rossivoglio ripetermi troppo soprattutto perché non ho poi questa grandissima varietà di persone che invito regolarmente a cena, quindi la varietà è abbastanza fondamentale! ecco uno degli ultimi esperimenti.

ingredienti:

  • miglio
  • cipolla
  • radicchi rossi
  • timo
  • farina di granturco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • brodo vegetale

Polpette di Miglio e Radicchi Rossiho tostato il miglio in padella con un po’ di olio extravergine per qualche minuto, poi ho aggiunto pian piano un po’ di brodo vegetale, portando il tutto ad ebollizione e finire la cottura del miglio a fuoco basso per circa 15 minuti. quindi ho lasciato riposare il tutto.
ho fatto un soffritto con la cipolla tagliata a listelline, e pian piano ho aggiunto il radicchio tritato, quindi cotto per circa 15 minuti aggiungendo acqua alla bisogna e sale qb. una volta terminata la cottura del radicchio ho aggiunto il miglio ed il timo, poi la farina di granturco fino ad ottenere un impasto consistente. a questo punto ho formato le polpettine e le ho rosolate in padella con un po’ di olio per qualche minuto. per una cottura meno impegnativa e più leggera io opto di solito per un passaggio breve (10-15 minuti) in forno a 160-180 gradi, e servo caldo con una spruzzata di aceto balsamico tradizionale di modena ed un contorno di insalata verde con aceto di mele e semi di sesamo .